Scegliere di diventare un pasticcere

Igiene, attenzione per i dettagli, fantasia, capacità di organizzare i tempi di lavoro, buon gusto e olfatto sono gli ingredienti fondamentali che formano il pasticcere.

un tempo infornate nelle case delle nonne, odori che riempivano le strade di tutte le città, ora le torte, soprattutto quell di compleanno, diventano delle vere e proprie opere d’arte. Complesse e divertenti, alte e basse, grandi o giganti, tutti vogliono una mega sorpresa per spegnere le proprie candeline.

Ma il pasticcere non è solo torte e compleanni ma anche dolci piccoli ma buoni, vari, innovativi. La domanda saliente però è : come di diventa pasticcere.

INIZIO

Innanzi tutto la passione quella deve esserci e deve essere tanta, sveglie a orari improponibile per infornare i cornetti della colazione, consegnare in piena notte alle feste, ordini enormi da svolgere in tempi brevissimi. insomma la calma e la passione devono essere i vostri cavalli di battaglia.

Chi sceglie questo lavoro deve essere portato alla organizzazione dei tempi perché spesso ci si ritrova ad assemblare mille parti diverse per un solo dolce, deve quindi fare attenzione al dettaglio e al susseguirsi delle singole parti, altrimenti ci troviamo con una bambola sotto sopra!

La pazienza è essenziale perché spesso i dolci hanno tempi di cottura molto lunghi oppure tempi di costruzione, tra montaggio e riposo, lunghissimi.

LO STUDIO

I corsi di perfezionamento sono i vostri alleati. Se non avete seguito un corso di diploma alberghiero, una semplice gita in internet vi permetteranno di conoscere tutte le aziende che organizzano privatamente corsi di pasticceria, dal più semplice pan di spagna alla complicata pasta di zucchero. Senza navigare anche la vostra città sicuramente organizzerà piccoli master per imparare a giocare ai pasticceri.

E’ necessaria una conoscenza della chimica dietro al MESTIERE per trattare, e combinare gli alimenti. Alimenti deperibili e fragili che necessitano la conoscenza della biologia e le metodologie con cui mantenere una corretta sicurezza alimentare. Se si lavora in proprio queste conoscenze devono essere tutte nostre, se si decide di creare un team bisogna saper organizzare bene il lavoro in modo che ogni elemento sopra descritto venga ben curato e non si dimentichi nulla.

Quando vi approcciate ad un corso organizzato da privati, controllare in primis il personale insegnante, che siano PASTICCERI PROFESSIONISTI capaci di insegnarvi davvero qualcosa. E le attrezzature, devono essere presenti e gratis nel corso, non andiamo dove ci obbligano a comprare tutta l’attrezzatura, non insegnano ma vendono, non sempre ma purtroppo spesso. L’accademia italiana pasticceri organizza in tutta la rete urbana italiana corsi, informiamoci innanzitutto da qui.

FUTURO

Quando si parla di futuro si pensa sempre al guadagno e, oggi giorno, questo è l’elemento più importante nella scelta del lavoro. Purtroppo i primi tempi non sarete retribuiti al massimo, spesso vi troverete a iniziare il lavoro in panifici o in piccole pasticcerie. Non demordete, con il tempo avrete successo, denaro e soddisfazioni.